Come si è arrivati qui – P 4 il pre

Il ritorno di B era stato annunciato dai soliti messaggi insulsi dopo mesi di silenzio:

– Ciao come va?
– Bene, tu?
– Bene, le altre?
– Bene
– Mi fa piacere. Senti, tra due settimane sono a casa, se hai un giorno libero ci vediamo
– Ok

Sapevo che le possibilità si finisse a interpretare l’ennesima imitazione di Dawson’s Creek con scene di epico pathos e rinculo emotivo inevitabile, erano basse ma esistenti.

Del resto le mie amiche lo ricordano bene: iniziava sempre con un “No vabé ma siamo tranquilli ormai” e finiva con un “Mi accompagni a prendere il cinese del doposbronza e a produrre congetture e lamentele per le prossime tre ore sul perché cazzo si comporta così?” il giorno dopo.
Ah, i grandi misteri degli imbecilli.
Dai nostri incontri uscivo così prostrata che l’ultima volta mi hanno fatto a tradimento una tinta per capelli.

Sta di fatto che per ovviare al rischio telefilm ho proposto un’uscita di gruppo: io, lui e due amiche che conosceva già, lasciando il pathos all’ambientazione

2015/01/img_8563.png (niente Dawson ma il molo c’era).

Pomeriggio insulso, aperitivo insulso, saluti insulsi e addio, chissà quando lo avrei rivisto: di lì a poco sarebbe ripartito e non ci avevo fatto nemmeno mezzo minuto di chiacchera sola.
Come stava?
Le cose di cui avevamo parlato l’ultima volta le aveva superate?
Aveva riabilitato la spalla?
I sogni tristi erano finiti?
Paranoia.

Non ho retto, dopo qualche giorno gli ho scritto:
– Anche se ho deciso io cosa fare mi spiace che non abbiamo fatto nemmeno due chiacchere soli
– Se vuoi sabato sono in giro per i Buskers, magari ci vediamo lì

I Buskers sono gli artisti di strada che occupano il centro di Ferrara tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, quel fine settimana sarebbe stato quello di chiusura.
Il centro di Ferrara è molto, molto piccolo.
Un altro personaggio mi aveva comunicato che sarebbe venuto a Fe quella sera, chiedendomi di fargli da Cicerone.
Il tizio di Tinder.

2015/01/img_8569.jpg
(Amici solidali).

La go pro sì, ma puntata su di me.

Advertisements

10 thoughts on “Come si è arrivati qui – P 4 il pre

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s