Bisticci

– Vabè e comunque mi dispiace 

– Di che..?

– Nnn soooo! È che ogni volta che c’è qualcosa di più poi litighiamo e io non voglio che mi si rompano le palle e tu quando sei rompipalle rompi molto poi mi dispiace poi non so.. Quindi se vuoi ci vediamo e basta e non facciamo altro 

– Guarda che non c’era niente in più 

– Lo so 

– E non sono io che tiro verso altro 

– ‘o sooo

(quando P si prende male “lo so” è la risposta standard a tutto: “che ore sono?” “Lo so!”)

Abbiamo litigato perché io sono strippata e me la sono presa con lui, effettivamente troppo sulla scala buonsenso in rapporto al motivo addotto, ma ero rimasta delusa per l’ennesima volta in un momento in cui sarebbe stato bello fosse riuscito a non farlo.

– Se vuoi qualcosa da me lo chiedi, punto, non inizi a rompere i coglioni

– Certe cose non si chiedono, sono un regalo

– E allora se non me le chiedi cazzi tuoi

P c’ha sta cosa che vuole che gli si chieda, ma santo cielo chemminchia di complesso è questo? Del Pater Familias? Devo mandare la letterina a Babbo Natale perché lui capisca il submassimale sindacale che gli chiedo? Altrimenti per uscire, di ‘sti tempi bui, potrei scambiarlo con una scimmia ammaestrata che sarebbe una compagnia meno frustrante.

Comunque ad un certo punto ha capito – temo solo la parte inutile del discorso – e con tono di affaticata sufficienza ha ripreso:

Vuoi che ci vediamo per bere qualcosa?? Ti fa stare meglio se ci vediamo??

– Generalmente sì baby

– Cosa fai mercoledì?

– Non ci sono

– Giovedì?

– Ci sono

– E allora ci vediamo e beviamo qualcosa va bene?, e venerdì, e guarda: anche sabato ci sono, ci vediamo tutte le sere se vuoi, fino alla cirrosi. E guarda che anche se ridi, non vuol dire che io dica le cose per farti ridere.

(Secondo me, un po’ sì)

Advertisements

24 thoughts on “Bisticci

  1. Il mio ex aveva questa fastidiosa tendenza al “se vuoi qualcosa, me la devi chiedere”. Quindi mi vedeva arrancare sotto il peso dei sacchi della spesa senza muovere un dito. “Ah, ma se volevi una mano avresti dovuto dirmelo”. Forse è un’ammissione di idiozia, da soli non ci arrivano.

    Liked by 2 people

  2. Che dire? Siete fantastici voi due…. 😀

    P.s. Lo sai che i tuoi post mi fanno sempre sorridere, se non proprio ridere, anche se le situazioni sono o possono sembrare disastrose. Se ti danno fastidio certi commenti mi puoi pure bannare, mica mi offendo io 😉
    Baci

    Liked by 1 person

  3. Ahah 😄 io ho perso il conto di tutte le volte che ho detto “ma dovresti capirlo da solo!”o ” come fai a non arrivarci?”..cioè, sul serio, qualcuno mi mandi un’educatrice della prima infanzia in soccorso D:

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s