Di nomi, di storte e altre sciocchezze

Da anni vivo nella città sede della mia università, a tempo perso: per lo più in lavoretti di merda e pessime idee e fino a qualche giorno fa avevo sempre abitato in centro.

Ora che mi trasferisco in culonia, a seguito di due mesi in cui l’unica cosa a cadere dal cielo sono stati i santi che ho fatto fuori a suon di madonne, si sono aperte le cataratte del cielo.

Ma va bene così.

Stamattina chiaccheravo con uno dei miei nuovi coinquilini En, logorroico come me e con la stessa attitudine a saltare di palo in frasca e mi ha ricordato una tipa iscritta alla nostra facoltà, tale Sara H;
non ho avuto l’onere di conoscerla ma da quanto scriveva sui gruppi universitari di FB, meglio così.

– Ah te la ricordi Tazza quella tipa! Gli altri sotto al suo post polemico si erano scatenati
– Ma chi, la tipa che come immagine copertina aveva la scritta “GRANDE Y FUERTE ES NUESTRO DIOS”?
– Sì sì lei, di cognome non fa H di suo, è il cognome del marito dominicano. Beh insomma hanno un figlio e lui penso che ne abbia altri sparsi per il mondo. Quello che hanno loro due insieme vuoi sapere  come si chiama?
– No
– Sicura..?
– Ok, sì
INRI

– Eh?
– INRI
– Ma come la sigla..?
– Sì

Ora
– non mi rivolgo direttamente a questa mentecatta di Sara H in parte perché non penso legga questo blog ma soprattutto perché sono certa sia un’imbecille, quindi parlo in generale –

fare figli è un’affare serio
le vostre velleità di merda
credenze irragionevoli
conoscenze certe – perché un fisico che chiamasse il figlio Neutrone mi starebbe in culo uguale –

tenetele da parte.

Perché è vero che non è il nome a decidere alcunché
ma se siete così dementi da non fermarvi a pensare che ci sono parole da non affibbiare mai a dei figli per sempre
(breve elenco ispiratore: pisello, Leone, Orso Falco e con buona approssimazione tutto il mondo animale, Giuda, Gesù, Zeus, Voldemort, Orietta, Saponina, Pepsina, Tripsina, Radar, DNA e RNA e spero di aver reso il concetto)
non oso immaginare che genitori dannosi potreste diventare.

 

Annunci

16 pensieri su “Di nomi, di storte e altre sciocchezze

  1. Immagino quindi che anche tu mi boccerai Otto come nome per l’erede.
    Che palle, uno cosa lo fa a fare un figlio se non può dargli un nome imbarazzante e legato alle sue credenze? Bismarck per me è stato un grande.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...