Una specificazione sul post precedente

Non ho la minima idea di chi fosse la persona a cui mi rivolgevo
perché ero al quarto spritz da mezzo litro.
Spritz misto poi: un po’ Aperol e un po’ Campari.
Se c’è una cosa che nella vita ho imparato è che niente di quanto ti insegnano in Veneto, sarà mai privo di effetti collaterali.

Ora, considerando le mie turbe, il destinatario della paturnia potrebbe essere più o meno chiunque.

In allegato, la mia espressione rileggendo il post. Foto di repertorio.
win_20151127_145522
A volte credo di farmi patemi d’animo solo per il gusto di star male, indipendentemente da chi mi trovo davanti;
uno sport come gli altri:

“Ciao, tu ti alleni?”
“Sì, gioco a calcio, tu?”
“Io sono una discreta giocatrice di gastrite agonistica“.

Vabè, sticazzi.
‘Sta settimana riordino i pezzi della mia misera esistenza che è piuttosto sparpagliata e mi sono rotta, facciamo ordine. Mi ci metto.
Quelle cose serie orride che fanno venire mal di pancia… Che schifo essere – sulla carta – adulti, soprattutto perché si svaluta moltissimo tutto quello che man mano si pensava importante fino al giorno prima: crescere è un pacco perché è un continuo andar fuori moda di chi eravamo.
MAMMAMIA che frase da diario 1997/98 ho appena prodotto.

Riprendo anche le fila di quello che avevo iniziato a scrivere tempo fa: cancro e grasso continuano a gasarmi parecchio, de gustibus.
Sempre meglio della maggior parte dei miei ex.

Mi diverte questa sensazione di pace irritata, come un braccio pizzicato dopo che il prurito è passato, mi sento nei confronti di me stessa come mi ha scritto il fisioterapista – che ho visto 4 volte nella mia vita ma ho effetti scoppiettanti sulle persone articolate – Ossa: “Insomma, ti picchierei ma in fondo ti voglio bene”.

(Mi ha anche dato della “Guerrafondaia psicotica”, ma questa è un’altra storia.
Che – per evitare ritorsioni – appena mi avrà aggiustato del tutto le ginocchia, magari racconterò).

 

 

Advertisements

4 thoughts on “Una specificazione sul post precedente

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s