Sto bestemmiando da ore

Smadonno dentro e un po’ implodo a ogni respiro,
non ho dormito.

Il popolo americano – quella grandissima manica di deficienti ritardati del cazzo – ha parlato e potevano fare a meno.

La cosa che mi intristisce maggiormente è come si tratti di una questione trita e ritrita
la solita vecchia storia:

competenza vs incompetenza
esperienza vs cazzoneria
fondotinta appropriato vs uni posca
vagina vs pene

e penso un po’ tutte noi donne, coltiviamo la tacita convinzione che – al bisogno – la scelta tra uno schifoso porco incompetente e una donna formata, qualificata e progressista
sia scontata;

soprassediamo pure durante la quotidianità dai, tranquille: inutile perdersi nel combattere un rumore di fondo, possiamo comunque fare il botto.

Sto
cazzo.

Un paese intero, molto grande
ha decretato all’unanimità che un bavoso, floscio idiota, inadatto persino alla gestione delle attività comprate con i soldi del papà
meriti di essere presidente
più di una donna che nella sua vita ha solo lavorato per acquisire competenza in materia.

Un mezzo continente
ha sputato in faccia a 30 anni di esperienza
se l’è messo in culo da solo
e io scommetto svariate parti di corpo che se la stessa campagna l’avesse fatta un uomo, sarebbe andata diversamente.

Boh, non mi sono mai sentita tanto offesa in vita mia.

 

Advertisements

35 thoughts on “Sto bestemmiando da ore

  1. Il bello di avere un pisello è di poterselo mettere in culo!
    (No, sul serio, io stamattina non ci volevo credere. Non si puo’ essere cosi’ coglioni, non si puo’. Manco frutti di decenni di matrimoni fra consanguinei…)

    Like

  2. Scusate, ma noi ci siamo sorbettati vent’anni di quell’imbecille di Berlusconi, eppure siamo sopravvissuti. Dov’è il problema? Io non mi meraviglio, per altro: considero quello americano un popolo di incolti, ignoranti e sbruffoni, direi che il signor Trump li rappresenta meravigliosamente. La signora Clinton avrebbe avuto maggiori chances se al marito, a suo tempo, gli avesse dato un bel calcio in culo; invece di tenerselo, alla stregua di una donnetta degli anni ’50. Hai voglia a fare l’avvocatessa di grido, se poi nel privato ti smentisci per tenerti buono l’elettorato ipocrita; e poi diciamolo, sarebbe stao un burattino nelle mani delle multinazionali, delle banche e della finanza n genere. Almeno Trump è un imbecille autentico, non si finge qualcosa d’altro, si dichiara per quello che è! Comunque è la seconda volta che i pronostici vengono clamorosamente smentiti e siccome non c’è 2 senza 3, non vorrei che vincesse il Sì, al referendum.

    Like

    • Ah certo siamo qui, con un aumento del debito pubblico della madonna, prezzi dei ticket sanitari in aumento, diminuzione del welfare, scuole senza carta igienica per non parlare del resto, interessi bancari minimi ed evasione dall’Italia di professionisti specializzati, grazie Silvio!

      La Clinton si è puppata 30 anni di politica e ha i controcazzi, le multinazionali fanno girare l’economia mondiale e bello o brutto tant’è, suppongo che la scelta di tenersi il marito dopo un pompino random lo facciano molte donne indipendentemente dalla decade e quelli sono affari suoi.

      Le borse con Silvio non si erano agitate tanto, tra due anni potrebbe essere tutto molto peggio di ora e la politica italiana non ha magnitudo rilevante sul resto del mondo, quella americana eccome se ce l’ha.

      Essere idioti ed esserne fieri non è un punto di merito, santo cielo.

      Like

      • Certo che no. Ma se la maggioranza è fatta di idioti, è normale che sia rappresentata da perfetti idioti. Da un idiota si aspetta che voti uno intelligente? Trovo questo risultato molto interessante, in primis perché si fa beffe dei pronostici sbandierati a destra e a manca ed è la seconda volta che succede. Temo che l’imprevedibilità di chi va a votare sia un segnale molto indicativo: i criceti ne hanno le palle piene di questa visione intrisa di finto buonismo, finta solidarietà, finto benessere; e, da bravi criceti, si sfogano facendo i trasgressivi, così come i criceti intendono la trasgressione; ovvero votando l’invotabile, invece di quella che porta avanti il bel filmetto che sa tanto di già visto. Quando l’emotività ha il sopravvento c’è da aspettarsi di tutto, ahimè.

        Ad ogni modo checché lei ne dica, i rampantoni di oggi sono quelli che sono venuti su con le televisioni di Silvio: direi che si vede. Infine, metto il link allo strepitoso commento di questo caro, irresistibile ragazzo, di cui non posso non apprezzare la spiccata intelligenza e il piglio brillante.

        http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/09/elezioni-usa-2016-dieci-cose-sulla-vittoria-di-donald-trump/3179740/

        Like

      • Non capisco perché tutto dovrebbe essere “finto”: i singoli stati – persino quelli grandi – non possono granché contro gli andamenti economici e mettendosi di lena si può mettere una pezza, la maggior parte delle persone prende invece le flessioni come affronti personali perpetrati da politici a caso.

        La Clinton il mazzo se lo è fatto per davvero, altro che finta.

        Non leggo quel “giornale”, è patetico.

        Like

  3. Non le ho messo il link al giornale, le ho messo il link al post di Andrea Scanzi. Mi butta via il bambino con l’acqua sporca? Non mi è simpatica la Clinton, è finta da capo a piedi ed è inzuppata di perbenismo come un savoiardo nel caffè. Gli americani sono finti da far vomitare e altrettanto finta è la loro politica internazionale che mira solo a colonizzare il resto del pianeta. Ovviamente mi è anche meno simpatico quel beone di Trump, ma l’idea di un incontro di Renzi con Trump mi diverte parecchio, al momento. Con la Clinton avrebbe ricordato il solito minuetto settecentesco: inchini, saltelli e piroette.

    Like

    • Non apro link del Fatto, è quello che mi fa fatica chiamare “Giornale” perché è un insieme di dementi che sporcano internet, secondo la mia opinione.

      E non capisco che importi se la Clinton è finta o no: è competente, santo cielo, a lei le testate nucleari le lascerei con più tranquillità.

      Like

      • Sarà anche competente, chi ne dubita? Ma non rappresenta le donne americane, non quanto quell’arrampichina rifatta della moglie di Trump. Insomma, da che mondo è mondo si eleggono i mediocri, mica i più adatti! Ma dove vive?!

        Like

  4. P.S. A me il Fatto piace: non ci sono muscoli, tette e culi, il che fa presumere che chi ci scrive si rivolga al cervello anziché all’uccello e alla passera di chi legge. Poi si è liberi di dissentire o meno con ciò che si legge.

    Like

  5. Carissima, la colpa non è di chi lo ha votato ma di chi ha indotto gli elettori a votarlo e precisamente gli stessi governanti e politici democratici che hanno fatto mancare al popolo quella sicurezza (sociale, economica, storica) che ogni cittadino chiede ad un qualsiasi governo.
    Anche qui da noi i “sinistri” credono di governare per mandato Divino facendo carne di porco di qualsiasi cosa senza mai ritenersi responsabili dei disastri. Come pensi che finirà in Italia alla prima votazione?
    E ringraziamo che ancora l’arma prescelta possa essere il voto.

    Like

    • Vatti a leggere una vagonata di libri o trova economisti che te li riassumano – come faccio io – perché mi sono scassata l’anima di scrivere riassunti gratis per chi nemmeno si prende il disturbo di imparare a scrivere correttamente “qual è”.
      Spoiler: non è una questione di destra o sinistra, come del resto la sciocchezza del tuo discorso, tristemente bipartisan.

      Like

  6. Perché ti faccio presente che gli Stati ricchi (California, Massachusetts, Illinois ecc,…) hanno votato per Hillary e quindi il Donald ha preso i voti del popolo, quello che lavora, quello che avrebbe dovuto essere difeso dai democratici ma così non è stato.
    Qualcuno può confutare questo?

    Like

      • Cosa abbiamo avuto negli ultimi 8 anni? Un miglioramento delle condizioni socio-economiche?
        Se a te risulta così sei la sola in tutto il pianeta.
        ERGO necessita cambiare qualcosa e il primo cambiamento viene dalla democrazia più grande del mondo.
        Cadranno anche gli altri pro-accoglienza umanitaria (interessata), pro-cannabis, pro-gender, pro-fancazzismo e via discorrendo.
        Fatevene una ragione.

        Like

      • Continua pure il tuo monologo senza né capo né coda, comunicare con te è una perdita di tempo: non hai la minima cognizione della vastità dell’argomento e ripeti sciocchezze a caso, che tra l’altro non c’entrano con il post.

        Però passa alle mezze stagioni, nel parco generale delle inutilità, perché inizi ad annoiarmi.

        Like

  7. A me piace credere che sia stato un voto di protesta, contro ciò che già c’era e non un voto maschilista. Non ce la posso fare.

    Like

    • Per me è talmente indecente che abbiano scelto quella merda (un altro, avrei capito) che mi offende il lato femminile proprio.

      E comunque mi sale su per una braga anche l’opzione che ventili tu: quello che c’era era uno che ha fatto un gran bel lavoro, altroché.

      Like

      • Ma sono americani, non c’è da aspettarsi molto. Speriamo che non continuino a trascinare anche noi giù (che pure i voti in Europa sono spaventosi)

        Like

      • Già, poi il discorso sarebbe infinito.
        Comunque la mia ricerca per l’esame di quinta elementare sulle cause della seconda guerra mondiale, iniziava con un discorso che mi ricorda tristemente i tempi odierni.

        Liked by 1 person

      • ma è dai tempi della letteratura greca che mi sono resa conto che non c’è alcuna speranza di rompere alcuni pattern

        Like

      • Sono d’accordo: ha ragione la sociologia a dire che i grandi gruppi non somigliano lontanamente alla somma dei singoli e l’economia quando descrive ciclicamente l’andamento di praticamente ogni fenomeno umano.

        E ha torto Kant quando dice che il pensiero puro è sempre vero e oggettivo.

        Di letteratura greca ricordo poco, che fossero avanti sì.

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s