Maledette Elite

Voi che di ‘sti tempi vi unite a disgustosi cori di razzisti e incompetenti
usando la democrazia come latrina dove cagar rabbia tutti insieme
per stipendi bassi
vita piatta
crani vuoti
e forse mantenete la sciocca illusione che esista ancora promessa di un qualche boom economico dovuto – ma da chi?, nascosta da qualche parte

ricordate, mentre correte dietro alle gonne di puttane da seggio ubriache
che avete rotto il cazzo:

sostenete, fomentate, foraggiate una manica di coglioni minidotati
deridete chi si permetta di avere qualifiche
poi
da questi sfigati specializzati che si credono di essere chissà chi
pretendete
tutto.

Le “Elite”, stronzi che non devono permettersi di dire la loro, che non capiscono ‘na sega di com’è la vita vera.

Certo, devono produrre:
la cura per il cancro, computer più potenti, tessuti convenienti, edifici sicuri
farmaci miracolosi – ma senza ricerca che non serve, strategie educative efficaci,
cellulari che facciano foto e lavino il culo, carne senza carne, latte senza latte, cibo senza grasso,
politiche internazionali che vadano bene a tutti – compreso chi non sa assolutamente cosa siano
automobili che non consumino e non si rompano e non inquinino troppo sennò tocca vedere il film con di Caprio,
sistemi di riscaldamento come macchine ideali, nuovi materiali, nuovi sistemi di trasporto, più opzioni di tutto.

Siano maledette le multinazionali!
Ma nel frattempo ci devono dare: tecnologia economica, alimenti economici, indumenti economici che non sembrino così economici,
bevande light, biglietti aerei regalati, buoni benzina, la cura per il cancro – che si ostinano a nascondere da qualche parte
film da scaricare, musica da scaricare, concerti meno costosi, CD meno costosi che non li compriamo ma “Hai visto quanto costano?!”
trucchi economici, vacanze economiche, terapie economiche.

Tutta questa gente dovrebbe lavorare per voi
preferibilmente gratis
mentre gli ruttate in faccia nulla che puzza di morto senza nemmeno fingere che vi interessi conoscere quello che dite odiare
rinnegare, ripudiare, schifare

Siete così coglioni che non vi accorgete che state spargendo merda sopra a tutto quello che ora avete.

Advertisements

32 thoughts on “Maledette Elite

    • Romoletto,invece di gigioneggiare qua, vai a consolare l’amichetta tua che s’è persa un chilo nel cesso e scrive post lacrimevoli.

      Like

      • Molestare?! E dove le vede, le molestie? Ho solo invitato Romoletto ad andare a consolare una sua amica in lacrime: piange da un mese, mette post improbabili e funesta il mondo con le sue disgrazie. Magari Romoletto la tira fuori dalla palude, all’interno della quale è migrata. Quanto a quell’altra mi sono limitata a risponderle per le rime, come meritava. Qualcosa in contrario?

        Like

      • Potrebbe essere un po’ più gentile e un po’ meno cagacazzo, se per me fosse un problema mi limiterei a bloccare i suoi commenti.

        E poi mi indispone che si facciano allusioni su persone che non conosco nel mio blog: o si dice tutto o si tace.

        Like

  1. Signorina mezzatazza, che lei dia della cagacazzo a me è veramente il colmo!!!

    Non mi va di fare gossip sulle sfigate che si piangono addosso: non mi piacciono le piagnone. Cuocia nel suo brodo di lacrime, per quanto mi riguarda. Se vuole, può darle ragguagli Romoletto: che le era tanto amico da non ricordarsela nemmeno. Nofrmale, su Internet..

    Like

      • Signorina mezzatazza, io mi riferivo al SUO essere cagacazzo! Per quello è il colmo, che sia un attributo riferito a me da parte della regina delle cagacazzo. Per altro, perché crede che la segua? Non ne posso più di questi finti amici che manco si ricordano che siano esistite, a distanza di mesi. E pretendono che glielo ricordi io!

        Like

  2. Non soffro di dissenteria, men che meno di cazzo, che non ho. E non ho nessuna intenzione di scrivere a due mezze seghe di cui non me ne frega niente, visto che se morissero domani la mia vita non cambierebbe di una virgola.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s