Chiedo scusa

Mi sento sempre un po’ in colpa quando non scrivo per un po’ sul blog. In parte perché mi piace farlo, in parte perché per anni è stata una delle poche cose che mi rasserenava e trascurarlo così è quasi un tradirlo. E anche per chi mi legge – sempre molte grazie – mi sembra di essere l’amica stronzetta che scompare dalla faccia del pianeta appena trova un nuovo moroso. Senza contare il poco tempo per leggere i fatti altrui, sono indietro di un sacco di post…

Però, sto scrivendo un’altra cosa. Lunga, lunghissima. Mi ci sono persa dentro e mi piace molto. Mi fa felice.

Quindi, ci sentiamo tra un po’. Perché se va a rotoli, ci sarà parecchio – parecchio – di cui lagnarmi. E scasserò l’anima a chiunque farà l’errore di tornare a leggermi.

Advertisements

12 thoughts on “Chiedo scusa

  1. Ma sì, è la prassi. La mia esperienza (pessima) mi insegna che i rapporti virtuali sono mercenari, né più né meno come le relazioni che si instaurano con le puttane. Funzionano finché sono “gradevoli” e “carini”. Per il mio senso di superiorità sono stati una conferma. Della mia superiorità, ovviamente.

    Si diverta, finché può.

    Like

      • Mi sento sempre un po’ in colpa quando non scrivo per un po’ sul blog. In parte perché mi piace farlo, in parte perché per anni è stata una delle poche cose che mi rasserenava e trascurarlo così è quasi un tradirlo. E anche per chi mi legge – sempre molte grazie – mi sembra di essere l’amica stronzetta che scompare dalla faccia del pianeta appena trova un nuovo moroso. Senza contare il poco tempo per leggere i fatti altrui, sono indietro di un sacco di post…

        L’ha scritto lei, mica io!

        Like

      • L’analogia usa un tipo di rapporto reale come paragone, non nomina i rapporti virtuali. Tra blogger – per quanto mi riguarda – i rapporti sono “letterari”, non interpersonali.

        Like

      • Ho capito! Ma è lei che fa riferimenti a se stessa come amica stronzetta! Non ha parlato di aggiornamento letterario. Poi è liberissima si decidere la natura dei suoi rapporti virtuali, che siano approfonditi o meno. Non esistono regole, per quanto ne so. C’è chi approfondisce, chi no. Non c’è una legge, ancora, ognuno gestisce la cosa come meglio crede.

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s