Messaggio in bottiglia

Ciao
non ti scrivo da un po’. Di te, non parlo.
Allora, e sarà per ripicca delle nostre parti allacciate a clessidra, oggi ti penso. Di più.

Scusa se te lo dico, così a bruciapelo, in una lettera immaginaria, ma mi manchi con la perfezione dei futuri irrealizzabili.

Ti ho visto di sfuggita, non potevo guardarti per davvero.
È ancora troppo presto perché tu sia cambiato, sempre troppo tardi per tutto il resto e questo tempo che fa come gli pare e brucia prima i desideri dei ricordi mi prende in giro coi suoi ganci. Lascia dentro tracce di odori che non togli e un giorno a caso, in strada, si attacca forte un amo di passaggio tirandoti all’indietro, se sa anche lui di te. 
 

Annunci

16 pensieri su “Messaggio in bottiglia

  1. Ehi, carina quest’idea di mandare una lettera ad uno che non la leggerà. La mia sarebbe brevissima.

    Ciao, brutto stronzo, spero che tu sia morto.

    Mi piace

  2. …now we are waiting
    Oh for love to live again
    Holding on
    To what was before
    Oh lord i see
    Why did we have to let it go
    Now the only thing
    That i know
    The only thing
    That i think i’d know
    When the hurt is over
    Lord, maybe love will flow

    when the hurt is over

    Mi piace

  3. Questa ruvidezza sentimentale ti sta a pennello e ti fa ficcare nella bottiglia parole e immagini splendide (la perfezione dei futuri irrealizzabili, le nostre parti allacciate a clessidra, il tempo..brucia prima i desideri dei ricordi)
    Clap Clap
    ml

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...