Sanremo e vecchi rancori

Leggermente febbricitante e zero nostalgica, i post su Sanremo che mi solcano i social, mi fanno tornare alla mente orridi testi del passato.

L’insoddisfazione per uno in particolare (che non ho idea se sia mai stato in corsa alla KERMESSE), non mi ha abbandonato:

“E mangio troppa cioccolata

forse ero te nella mia vita passata”.

Cosacazzo vuol dire.

Da vent’anni, ciclicamente mi chiedo come qualcuno che non avreste invitato alla stesura del papiro di laurea del vostro peggior nemico, sia finito a scrivere testi di canzoni.

Allego una serie di alternative che avrebbero avuto più senso:

“E mangio troppa cioccolata”

– dovrei provare anche la marmellata

– con la mostarda è una figata

– ma non disdegno una bella costata

– ormai la metto anche sull’insalata

– dopo due anni la cintura è scoppiata

– l’ultima arteria è già stata otturata

– ora è una sciolta a ogni cacata

– sarebbe ora di una pedalata

– la mia ora sarà presto arrivata

– ho delle carie dimensione patata

10 pensieri su “Sanremo e vecchi rancori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...