4 – come un cielo stellato

“Oh ma come cazzo corre…?”

“Ma come cazzo si è vestita…!”

“Che sfigata!”

“Ma come corre…? AH-AH! Oh, sembra Faggio!”

“Ooooh è veroooo!!! FAGGIO!”

Guardando ai primi allenamenti di rugby a cui partecipai, era ovvio che saremmo diventate grandi amiche, più per me che per loro.

Ero arrivata sul campo a causa di una scommessa di cui ero ignara: uno della sezione aveva detto ai ragazzi della maschile “Vediamo chi di voi riesce a portare più ragazze, per fare la femminile da farmi allenare”.

Mi avevano presentata a questo personaggio, quando avevo gentilmente declinato la proposta, con un “Velé, ti ho portato una seconda linea“.

L’ingresso in spogliatoio me lo ricordo: una decina di facce da cazzo che mi avevano fissata per qualche secondo, squadrata per mezzo minuto, biascicato qualche saluto svogliato e tornate ai fatti loro ignorandomi del tutto. Ero a casa, praticamente.

In quelle settimane mi misurarono in modi diversi e la perculata era una di quelle, forse la più importante.

A rugby, ogni numero di maglia corrisponde a un ruolo preciso, non si scappa: nessun doppione. Mi avevano fatta numero 5, seconda linea destra. Più alta della sinistra, nella mischia classica anche più leggera.

Il numero 5 della maschile era Faggio e io, come lui, ero castana, la più alta della squadra e tra le più rincoglionite.

A rugby, ogni numero di maglia corrisponde a una personalità spiccata, la caratteristica delle seconde linee è non capire un cazzo.

Diciamo che, sia per esperienza che per performance, Faggio era decisamente più esperto di me su tutti gli aspetti.

Sta di fatto che, in meno di un mese, io ero diventata La Faggio per le ragazze, candidata così allo sfottò trasversale da parte di ogni componente del CUS che avesse da ridire sull’esistenza della femminile, sull’usurpazione di spogliatoi o semplicemente usasse la polemica come hobby. Avevo persino occupato un nome non mio.

[…]

2 pensieri su “4 – come un cielo stellato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...